Diabete, Glicemia e cibo integrale

Diabete, Glicemia e cibo integrale

Ciao amici del MY Lab,

Continuo con il nostro processo di demolizione della colazione, dal punto di vista glicemico. Se ancora non mi odi abbastanza per il fatto che ti dò tutte queste brutte notizie, ti dico due cose: ne ho in serbo di peggiori ma alla fine di tutto darò anche delle buone notizie, porta pazienza!

Sennò poi finite per dire che Loris è un uccellaccio del malaugurio, che ha solo cose brutte da dire sul cibo. Suvvia questo cibo in qualche maniera dobbiamo mangiarlo! Altrimenti si muore di fame, giusto?! Solo che in questa prima fase ci occupiamo di non morire per il cibo che mangiamo, ok?

Oggi mi occupo dei cibi falsi integrali. Abbiamo detto anche noi che i cibi integrali sono molto migliori degli altri. Vi dico una cosa, giusto per non creare malintesi: moltissimi cibi integrali, in realtà, come indice glicemico sono piuttosto altini. E’ vero che contengono più fibre e questo rallenta il fatto che entrino in circolo gli zuccheri in maniera più moderata, più lenta, però non è che rallentano poi così tanto, d’accordo?

Se per esempio ti trovi con un certo cibo, non integrale, che ha un indice glicemico non so, 75… con l’integrale magari vai a 65, ma non vai a 35. Ci sarà solo un piccolo calo. Bisogna dire in effetti che i cibi buoni, che contengono più vitamine e sali minerali, non quel giorno che li hai mangiati, ma alla lunga, se continui a mangiarli, daranno po’ più di vitamine per il tuo organismo. Il metabolismo quando ha le vitamine necessarie per processare, dentro di sè gli zuccheri, è veloce a prendersi la glicemia dal sangue e portarla nelle cellule, ok?

Quindi, in realtà, se mangi con vitamine, sali minerali in modo adeguato, il tuo stato di salute migliora perché anche mangiando cibi glicemici, il corpo li tira dentro. Se hai seguito alcuni dei nostri articoli avrai visto che quando ho sospeso di fare sport per due settimane, le mie curve glicemiche avevano picchi di 20 o 30 punti superiori a quando normalmente facevo sport, anche moderato.

Un altro esperimento che ho fatto è che devo pubblicare, che per una settimana, anzi per due settimane, non ho preso integratori, integratori di vitamine varie e sali minerali, tutte cose che, tra l’altro, vanno ad aiutare le cellule a processare i carboidrati e quindi tirarli via dal sangue per utilizzarli, no? Beh, in quelle due settimane, stesso risultato: i picchi glicemici andavano su di 20 punti in più! Interessante, vero?!

Quindi, l’idea che i cibi integrali siano migliori dei cibi processati, molto elaborati e a causa dei processi industriali sono quei cibi che hanno pochissime vitamine e sali minerali è vera, anche se non conclusiva.

Non basta mangiare integrale per stare bene, avere la glicemia sotto controllo, d’accordo? Uno come me, che è portato più per le proteine che per i carboidrati infatti, non trova molto giovamento dai cereali integrali. Se li elimino… io non li ho eliminati, ma se li eliminassi, potrei avere solo che vantaggi, probabilmente, chiaro?

Ma quello di cui ci occupiamo oggi è un’altra cosa, è un fake, una falsità e cioè che un sacco di volte, sulle fette biscottate scrivono “ai cereali”…sembrano integrali, perché le rendono un pochino più scure, ci sono dei pezzettini che fanno immaginare che ci sia il seme fresco, appena colto dalla coltivazione e alla fine non sono per niente integrali: hanno aggiunto cereali di altro tipo, oltre al frumento, ma sono tutti cereali che comunque sono di basso costo e hanno indici glicemici molto alti. Questa porzione di 40 g di fette biscottate contiene solo sostanze ad alto indice glicemico.

L’unica cosa che non ha un alto indice glicemico di questa confezione è il nylon! Allora qui, invece di farvi il giochino con lo zucchero, ho fatto un calcolo: ho calcolato il carico glicemico di questa porzione di cibo. Immagina che questa roba qua è quello che vai a mangiare probabilmente in una colazione, spalmando sopra almeno un po’ di marmellata o qualcosa del genere, va bene? Allora, il carico glicemico che si ottiene con una formula che un giorno ti spiego bene, ma non è niente di difficile, quando supera il numero 10 è già tale da darti un picco glicemico con ogni probabilità.

Questa porzioncina modesta di fette biscottate “ai cereali”, che non vuol dire che sono integrali, ti dà un carico glicemico di 30. Trenta uguale picco glicemico assicurato. E magari noi li davamo ai nostri bambini, convinti che essendo “ai cereali” facciano meglio di quelle non ai cereali o non integrali…anche questo è un malinteso!

Purtroppo, bisogna diventare più bravi del marketing e un giorno quando saremo veramente informati e più bravi del marketing, come dico sempre, i produttori si adegueranno. Stanno già adeguandosi, in realtà e stanno buttando fuori un sacco di linee di prodotti con certe caratteristiche, che sono richiesti dal pubblico.

Al momento però, c’è ancora confusione e quello che chiede il pubblico spesso è una gran cavolata… Quindi, sta a noi diventare più svegli, più bravi e più furbi e soprattutto dobbiamo avere un modo per capire se veramente queste cose ci fanno bene o ci fanno male. Sapete, c’è tutto un ramo della medicina che si chiama “medicina di precisione”, mi sto appassionando come non mai, perché la cosa principale che dice è che ciascuna persona ha una individualità metabolica! Ci voleva tanto?! Bastava che ascoltassero il My Lab, no?!

In base alla sua individualità metabolica, dovrebbe ricevere cibo, integrazione, medicine e cure personalizzate, appunto per adeguarsi al suo stato e al suo modo di essere. Questo è esattamente quello che cerchiamo di fare anche noi nel My Lab. Queste cose qui che vi sto dicendo invece sono generiche, perchè prima ci occupiamo di eliminare gli errori madornali, poi andiamo a pennellare di fino e scoprire come si fa a capire se a te fanno bene quei cibi o altri cibi o altri cibi ancora, ok? Spero proprio che ti piaccia questa roba qua!

Te lo ridico, abbiamo in serbo un mare di sorprese meravigliose, per te e i tuoi amici, che ovviamente – momento dello spot – ti chiedo di invitare al My Lab. Diffondi il verbo, condividi queste pagine e soprattutto seguici mettendo like ai nostri video e clicca “segui” sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/mylabexperiment/.

Ciao e in bocca al lupo.

Zoppelletto Loris
https://youtu.be/PaAvz5s2dAU

Questo articolo ha 0 commenti.

  1. Il tuo commento è in attesa di moderazione.

    0001 was downregulated in astrocytes exposed to cocaine, HIV- 1 Tat, and TC, as shown in Figures 7E and 7F, respectively. doxycycline

Lascia un commento

Chiudi il menu