DIMAGRIMENTO: 3 fasi necessarie

DIMAGRIMENTO: 3 fasi necessarie

Ciao amici del MY Lab,

oggi parliamo di dimagrimento, questa mania di essere sempre magri che ci fa addirittura trascurare qualche volta la cosa più importante, la salute.

Lo scopo di questo articolo è di parlare male del dimagrimento. Non perché non sia importante il dimagrimento, è importante. Il fatto di pesare meno, di avere meno accumulo di grasso corporeo porta un sacco di vantaggi. Questa è una cosa assodata e io non mi discosto da questo. Quando abbiamo intervistato i nostri esperti avete visto che anche loro fanno notare come il fatto di diminuire la massa del grasso, porti un sacco di vantaggi in termini di salute.

L’abbiamo visto in un altro articolo che il grasso corporeo è come una ghiandola e questa ghiandola produce un sacco di molecole infiammatorie, un sacco di problemi che alla fin fine ci fanno più male che bene. Un corpo magro e snello è sicuramente preferibile a un corpo molto sovrappeso, con accumuli di grasso eccessivi.

Però diciamo la verità ragazzi, siamo arrivati al punto di avere una mania a riguardo. Perché un sacco di persone si rivolgono a noi per questo e fanno quello che poi noi chiamiamo il nostro programma metabolico. Il programma Yango che non è un programma di dimagrimento. E’ un programma per rimettere in ordine il metabolismo.

Queste persone ci chiedono di perdere quel chilo/due in più, quei dieci chili in più che hanno, quando dovrebbero piuttosto preoccuparsi del fatto che sono malate o che hanno disturbi importanti. L’obiettivo di mettere in bolla il metabolismo è quello si di avvicinarsi al peso forma gradualmente ma prima di tutto di far finire certi disturbi.

Vuoi dimagrire però sei tutti i giorni rovinato dal mal di testa continuo, dal reflusso gastroesofageo, da problemi di stomaco terribili, dal microbioma intestinale confuso, continua diarrea, insomma discorsi disgustosi. Oppure molte persone hanno grossi problemi, sono in pre-diabete è l’unica preoccupazione che hanno è quella di dimagrire, c’è qualcosa che non va. Per fortuna in realtà le cose possono essere risolte ma bisogna capire che ci vogliono delle fasi ben precise.

Ho chiamato questa cosa dimagrimento 123 per far capire che ci sono tre fasi che vanno fatte in una sequenza, questa che ti racconto è la storia di Yango. Una Yango story cioè quelle persone che seguono il programma metabolico Yango sono come dire una specie di laboratorio per noi. Ci fanno capire come il fatto di seguire delle procedure precise porti a dei miglioramenti veri, incisivi.

Oggi parliamo solo della prima, la prima prova è togliere l’abitudine a mangiare troppi zuccheri o meglio cibi troppo glicemici. Bisogna dare un taglio netto perché questo è il motivo per cui poi le diete non funzionano. Hai presente quando fai la dieta iperproteica, insalatina e bistecchina per 15 giorni e dimagrisci? Ma se non ti sei tolto dalla bramosia di cibi iperglicemici, ci ricaschi e la chiamano un rebound.

Ho capito un rebound, vuol dire semplicemente che non hai risolto la bramosia dei cibi zuccherini d’accordo? Quindi in realtà dobbiamo dare un taglio netto a certi cibi e poi assumere un’abitudine che durerà tutta la vita. Che non vuol dire che non mangi
carboidrati, perché si va sempre agli estremi, si va alla iperproteica, chetogenica, ma una cosa equilibrata mai?

Faremo un’analisi di tutte queste diete che dicono “mangia tutto quello che vuoi di quel singolo alimento” e quindi ti sfondi di quell’alimento. “Non devi fare la fame e dimagrirai”. E’ vero, però ci sono sempre delle contropartite. Quindi tornando a noi la numero uno è togliere l’abitudine allo zucchero è che sia una abitudine che poi dura tutta la vita.

La seconda parte ha a che fare con il metabolismo. Perché il metabolismo è fatto di tante reazioni biochimiche e se queste reazioni biochimiche non avvengono tu non dimagrisci neanche se mangi pane e acqua tutta la vita. Cosa vuol dire metabolismo? beh molto spesso sono carenze nutrizionali, sono altre cose che non vanno; ma il metabolismo in ordine tende da solo ad andare al peso forma.

Faccio anche l’esempio che non per forza sono vitamine quelle che mancano, ci sono persone che bevono troppo poco. Tutte le reazioni biochimiche fanno un grandissimo consumo di acqua. Non credo ce ne sia neanche una tra le reazioni biochimiche del corpo che funziona senza la nostra cara h2o. Quindi le persone disidratate qualche volta hanno un problema semplicemente di doversi idratare di più e tutto funziona bene.

Se tu sei uno di quelli super disidratati e ti svegli la mattina e bevi mezzo litro di acqua o un litro di acqua gradualmente, senza farti venire una sincope, già questo fa si che veramente ti sgonfi, veramente ti senti meglio. Veramente l’intestino comincia a funzionare meglio e quindi scarichi e certamente pesi un paio di chili di meno.

Se uno ha delle abitudini completamente sbagliate è facile rimediare. Il problema è che poi dobbiamo vedere cos’è per ogni singola persona. Non ti sto dando una dieta taglia unica perché tu non sei uguale a me, non sei uguale all’altro che ha fatto Yango, non sei uguale a tua nonna, tuo zio, capito? A quel punto si possono fare discorsi di bilancio energetico, perché ha a che fare con il fatto di controllare un qualche caloria, soprattutto di muoversi tanto.

Questo ripeto sono una serie di informazioni che ho ricavato da Yango, che ha a che fare con un’equipe di persone che seguono i clienti di Yango. Quindi si va a vedere cosa ha il microbioma come è messo, si va a vedere qual’è la carenza vitaminica, insomma deve essere seguito e personalizzato. Niente diete a taglia unica. Il fatto che limiti parecchio lo zucchero o i cibi iperglicemici migliora l’apporto calorico.

Ti accorgerai che mandi dentro molte meno calorie e questo già ti dà dei vantaggi di movimento, anche solo togliendo gli errori madornali. C’è il problema ormonale, lo ripeto è sempre una questione di ormoni, che zucchero chiama zucchero. Non devi infognarti in questo problema di eccessi di zucchero. Non tanto perché quando mangi la torta o un pò di zucchero questo ti distrugge la vita, però ti fa venire voglia di mangiarne dell’altro perché non sei alimentato in maniera corretta.

Questo include non solo lo zucchero, ma anche le farine e altri alimenti di questo genere. Le diete Yango, non si possono veramente definire diete, perché non hanno le quantità, non sono fatte di 30 grammi di quello e 30 grammi di altro. La cosa più importante è che vieni messo davanti a ogni consiglio alimentare su quali sono le cose da evitare che sono errori madornali che fanno le persone.

Per esempio evita le bibite, evita le bibite zuccherate e gasate anche quelle light. Perché anche se non hanno calorie ti rovinano la flora e questo innesca dei problemi che ti fanno ingrassare a lungo termine. E’ stato visto da molti paper scientifici che hanno indagato sull’effetto per esempio dell’aspartame, acesulfame e tutte quelle robe che sono in realtà sostanze non esistenti in natura. Qui il corpo non sa reagire bene, quindi ti devi abituare a fare la spesa in maniera un pochino differente.

Una signora è dimagrita di 16 chili e non ha cambiato radicalmente la sua dieta, non ha per niente cambiato la sua dieta. Si è accorta dagli esami che mettendo a posto il metabolismo ed evitando errori madornali, tipo lo zucchero in eccesso, la sua tiroide, gliel’ha detto il dottore è ripartita. Una tiroide pigra è ripartita. In questo caso è stata fortunata, poteva anche non ripartire, ma ribadisco c’è sempre una questione di equilibrio.

Dobbiamo mirare a portarti all’equilibrio, quindi questa mania di dimagrire va bene, è sensata ma mettila dopo, mettila insieme al fatto di stare bene. Perché l’unico modo di stare bene è quello di portare il metabolismo all’equilibrio. Se tu vuoi un estremismo, vuoi calare di 5 kg in fretta e senza sacrifici prendi una sega ti tagli un braccio. Lo dico sempre come battuta stupida ma è stupida quanto il desiderio di dimagrire rovinandoti la salute. Ciao e al prossimo articolo!

Lascia un commento

Chiudi il menu