Integratori in vacanza li porto o li lascio?

Integratori in vacanza li porto o li lascio?

Ciao amici del MY Lab,

Vi sarete chiesti anche voi, cosa devo fare in vacanza con le vitamine e integratori? Devo continuare a prenderle o posso smettere?

C’è un pò questa idea che si debba riposare in vacanza, anche con l’ansia e la tensione dovuta al fatto che devi prendere degli integratori. Allora io mi riferisco ad una persona che è già convinta di prendere degli integratori per migliorare la salute perché ad uno che non è convinto di questo fatto non posso cominciare neanche il discorso, questo è ovvio, però vediamo un attimo perché è il caso di sapere qualcosa sulle vitamine e cosa succede quando le sospendiamo.

La cosa ideale quando vai in vacanza o quando devi e viaggiare, che devi sospendere un pò il fatto di prendere vitamine e integratori frequentemente è quella di prendere un multivitaminico. Un buon multivitaminico che ha dentro di tutto può rappresentare quel compromesso che ci vuole quando magari viaggi, fai fatica a portarti dietro un sacco di pillole, un sacco di polveri o cose di questo genere qua. Comunque un buon multivitaminico 1-2 al giorno, dipende dal tuo dosaggio è qualcosa che ti aiuta a stare meglio. La cosa positiva è che queste vitamine, questi integratori tendono ad accumularsi quindi se ogni tanto sospendi per un giorno o due non ci sono conseguenze, ma non volevo dirtelo come se fosse la mia opinione. Andiamo a vedere dei fatti a sostegno di questa mia affermazione d’accordo?

Vorrei togliere dei dati scorretti che sento circolare, questo deriva più che altro dall’esperienza fatta con il programma Yango. Il programma metabolico Yango dove si fa uso di vitamine, ha stabilito che ci sono delle persone che hanno delle idee scorrette sul soggetto, e quindi li dobbiamo educare no? La prima idea è che non serve fare lo scarico. Lo scarico vorrebbe dire che siccome prendi grosse quantità di integratori ogni tanto bisogna riposare il corpo, evitare di prendere gli integratori. Questa è una cosa che quei turisti o quelli che prendono grosse quantità di vitamine sbilanciate, davvero devono fare perché alcune di queste sostanze il corpo è abituato a produrle da sé, ma se tu continui a fornirgliele in quantità esagerate e non bilanciate con altre vitamine il corpo si atrofizza nella sua funzione di produrre.

Per esempio con la creatina viene fatto questo, si deve sospendere l’utilizzo della creatina. Quando uno sta usando grosse quantità di creatina, il corpo si atrofizza. Ma il problema è questo. Perché stai prendendo una quantità gigantesca di creatina e non è aiutata da altre vitamine e altri co-fattori? Quindi se le vitamine sono ben bilanciate non c’è bisogno di fare questo scarico. Altro dato interessante, abbiamo scoperto e ti dirò quali sono le prove a sostegno di questo fatto, che si accumulano da qualche parte del corpo e dico da qualche parte perché la scienza non ha ancora risposto esattamente a questa domanda. Le sostanze vitaminiche dove vanno a finire? Sono dentro la cellula, sono in qualche organo, sono nel sangue, non abbiamo ancora risposto bene a questa domanda, ma di sicuro da qualche parte si accumulano e questo è buono perché vuol dire che quando smetti di prenderle ogni tanto sei comunque coperto dai vantaggi di prendere integratori.

Tieni presente anche una cosa, che il cibo scadente e le carenze vitaminiche sono ancora lì anche quando vai in vacanza, quando vai in viaggio e spesso aumentano ancora di più perché c’è un fatto dovuto al cibo che mangi. Non è che vai in vacanza a mangiare cibo bio, bio-dinamico o qualcosa di particolarmente elevato dal punto di vista del contenuto delle vitamine giusto? Anzi si tende non so tu ma io tendo a mangiare un po più sregolato, stai con gli amici, ti fai gli aperitivi, tutto nella norma, non sto consigliandoti di vivere una vita da asceta e mangiare 5 foglie di eucalipto ogni giorno o cose di questo genere. Però è anche vero che vale la pena continuare a prendere integratori perché questi ci aiutano a compensare il cibo carente. Poi tieni conto di una cosa, a qualcuno serve una certa quantità di vitamine a qualcuno un’altra e questa è una predisposizione probabilmente genetica. Come avrai visto alcune persone hanno bisogno più di una cosa rispetto a un’altra per questo in Yango abbiamo fatto i test per andare a stimare il più attendibilmente possibile qual è l’esigenza personale di una certa persona d’accordo? ma oggi non parliamo di questo.

Bene quindi non serve lo scarico dicevo, perché lo scarico di vitamine cioè sospendere per un periodo è una cosa che si deve fare quando le vitamine sono molto sbilanciate cosa che non è il caso di quando le prendi bilanciate. Serve quando prendi quantità enormi e quindi atrofizzi la capacità del corpo di prodursele da solo, poi considera che gli integratori che per esempio usiamo noi, consigliamo noi e su cui puoi trovare qualche informazione girando nei nostri video, sono fatti secondo i criteri della metabolomica. Ci sono 7-8 come si può dire, caratteristiche che devono avere gli integratori per superare questo test, sono fatti in una certa maniera, sono presi in una certa maniera e quindi questo ci garantisce che non facciamo stupidaggini riguardo al dove e come si accumulano.

Allora adesso ti dico alcune informazioni oggettive che abbiamo misurato, se hai guardato i nostri video avrai visto che alcune volte abbiamo mostrato come la vitamina c anche dopo quattro giorni di digiuno restava ancora presente nelle mie urine. Quindi questa è una cosa mia, misurata in un esperimento che non si può certo dire scientifico, fatto su 100 persone e così via. Però è stato un test abbastanza valido, in più invece ne abbiamo fatti alcuni con l’università di Brescia, se vuoi andarli a rivedere sono i video sul digiuno che ho fatto esattamente un anno fa, l’estate scorsa.

Se noti qui guarda le mie urine, io facevo il test due volte al giorno per vedere se c’erano i chetoni, cioè queste cose che hanno a che fare con il digiuno, ma casualmente questo strip, questa striscia chimica, misurava anche l’acido ascorbico cioè la vitamina c che c’era nelle mie urine, come puoi notare la striscia è questa qua al centro. Avevo un alto contenuto di acido ascorbico anche dopo tre giorni di digiuno. Tre giorni di digiuno in cui ovviamente non ho preso neanche gli integratori, voglio essere chiaro su questo. Beh però sono abituato a prendere la vitamina c e ne avevo ancora molta nelle mie urine, cosa interessante tra l’altro al di là delle prove su me stesso, che come dico non fanno statistica.

In questo grafico preso da google scholar è di una ricerca che ha dimostrato come la concentrazione nel sangue di due forme di vitamina c (acido ascorbico e il calcio ascorbato) restino alte, anche dopo che lei hai assunte per decine di ore, fino a 24 ore e il grafico poteva andare avanti ancora, cioè dopo che hai preso della vitamina c questa resta alta nel sangue per un paio di giorni, di solito quindi ecco una cosa interessante, da qualche parte si accumula.

Un esperimento ancora più interessante, molto più oggettivo sempre su google scholar è stato fatto con il dipartimento di farmacologia dell’università di Brescia che ha fatto un video dove questi due professori volevano mostrare che certe sostanze antiossidanti quelle contenute in questi prodotti che vedi riportati qua, sono prodotti della Meetab, avevano la caratteristica di dimezzare le cellule morte per l’ischemia.

L’ischemia cioè la mancanza di ossigeno glucosio sulle cellule nervose, fatto su cellule nervose di un topo in questo caso, è stato osservato che creava un effetto molto buono, cioè invece di morirne una certa quantità di cellule a causa dell’ischemia ne morivano la metà e questo fatto restava buono, anche se nei quattro giorni precedenti si sospendeva la cura, cioè se non si prendeva per quattro giorni il prodotto anti ossidante che dava questo vantaggio di dimezzare le cellule morte anche dopo quattro giorni il risultato era buono uguale. Non era invece buono se non prendevi questi integratori. Cioè le cellule non trattate con gli antiossidanti avevano una moria di una certa quantità, al cento per cento diciamo, così invece con il trattamento, anche dopo quattro giorni di antiossidanti, avevano una moria del 50 per cento, dimezzata, una cosa notevole. Quindi anche abbastanza oggettiva, ti ripeto, non sappiano ancora esattamente dove vengono accumulate queste sostanze, forse all’interno della cellula, forse all’interno di qualche organo del corpo e quindi vengono veicolate dal sangue però non abbiamo ancora delle risposte certe a questa domanda ci vorrà qualche altro esperimento.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto. Ti esorto come sempre a condividerlo con i tuoi amici, se hai su come scegliere gli integratori adatti a te, su come personalizzare quello che è io direi il trattamento della tua salute, la tua dieta ideale, la tua integrazione ideale perché no anche sapere qualcosa su come fare sport, perché sia l’ideale per te né troppo ne troppo poco. Siamo sempre a disposizione abbiamo un team di biologi sempre pronto a risponderti e di solito sono persone che ottengono grandi risultati con i loro pazienti, quindi approfittane, siamo qua per te. Ciao e al prossimo articolo!

Zoppelletto Loris https://www.youtube.com/watch?v=PaAvz5s2dAU

Questo articolo ha 0 commenti.

Lascia un commento

Chiudi il menu