Trucchi Glicemici

Trucchi Glicemici

Ciao e bentornato al MY Lab, oggi mi dedico a fare un sunto dei vari dati e informazioni che ho già suggerito qua e là a spizzichi e bocconi per abbassare la glicemia e tenerla bassa.

Spero di avervi già preoccupato abbastanza su quali sono i danni che la glicemia alta e continui picchi di glicemia causano alla salute, quindi non è solo una questione di ingrassare (lo ribadisco perché sennò si va a minimizzare) il problema è più grave di quanto non immaginiamo così a prima vista. Bando alle ciance andiamo a vedere quali sono i trucchi pratici per tenere bassa la glicemia. Li ho chiamati i trucchi glicemici.

Cos’è che alza la glicemia?

Come prima cosa andiamo a vedere quali possono essere gli errori madornali e o più gravi che potremmo fare. Ovviamente mangiare cibi con alto indice glicemico fa alzare la glicemia, quindi caro amico se vuoi farti la colazione ogni mattina con caffè, 2 cucchiaini di zucchero e la brioche, il bon bon o qualcosa di dolce e molto zuccherato non c’è niente da fare, non riuscirai ad abbassarla neanche se ti togli il sangue dalle vene.

Quindi devi imparare a scegliere dei cibi con indice glicemico basso se vuoi sopravvivere; mettiamola così duramente. Se tu prendi la frutta più matura questa avrà un indice glicemico elevato. In generale più il cibo e raffinato ed elaborato e maggiore sarà il suo indice glicemico, quindi, per esempio se tu assumi cibi fatti con le farine saranno sempre peggiori dei cibi fatti con l’ingrediente naturale: il grano è meglio della farina di grano, il mais è meglio della farina di mais, se tu per esempio vai a prendere un arancia spremuta questa avrà un indice glicemico maggiore.

La spremuta siccome senza fibre sarà peggiore del frutto in sè e cosi via… I centrifugati e tutti questi metodi per raffinare il cibo e spremerlo, il cibo cotto in generale alza l’indice glicemico del cibo stesso. Se prendi un cibo cotto capisci che è già in qualche maniera predigerito dalla cottura e dalla temperatura e questo fa entrare appunto il cibo più velocemente dentro il sangue e quindi l’indice glicemico sarà più alto.

I trucchi più interessanti per abbassare la glicemia

Di seguito troverete i trucchi più interessanti per abbassare la glicemia. Come prima cosa devi imparare quali sono i cibi che hanno un indice glicemico basso. Voglio dire, se ogni tanto vuoi farti il cappuccino e la brioche non è un problema, ma devi sapere che stai dando un colpo glicemico da 160 170 alla tua glicemia. Se lo sai almeno non ne aggiungerai altri 78 nell’arco della giornata a meno che non vai in cerca di guai.

Ci sono delle volte che andiamo a prendere dei cibi che siamo convinti facciano bene e siano ipoglicemici e salutari e in realtà sono dei cibi disastrosi. Vai a prenderti il biscottino bio perché hai sentito che c’è dentro qualcosa che fa bene e questo magari ha dentro zucchero, miele e un sacco di dolcificanti naturali e bio ma questi danno dei picchi glicemici della madonna. Anche l’uranio è un elemento che si trova in natura non è che per questo ti metti dell’uranio o ti mangi roba a base di uranio perché è una fonte di radioattività che ti ammazzerebbe.

Ammetto che l’analogia è un pò stiracchiata però penso abbia reso l’idea. Aggiungere dei grassi migliora la parte glicemica, rallenta l’assorbimento del cibo e quindi ti dà meno contraccolpo glicemico, ti entra meno velocemente l’ondata di glicemia. Anche aggiungere proteine è abbastanza buono però io prediligo i grassi (dopo vi dirò perché). Quindi se per esempio mangi della frutta aggiungere del grasso buono noci, mandorle, olio d’oliva va bene.

L’olio e la glicemia…

L’olio d’oliva ovviamente non viene aggiunto alla frutta perché non è buono come sapore, però quando mangi dei cibi piuttosto glicemici sappi che aggiungere dei buoni oli come l’olio d’oliva, l’olio di cocco va bene. Sta a te avere le tue preferenze e poi scoprire cosa ti piace e cosa no. Questo rallenta la glicemia. Anche il burro soprattutto se non è raffinato, se burro bio di buona qualità fa bene perché ho detto che le proteine rallentano la glicemia, rallentano l’innalzamento di glicemia però bisogna andarci piano. Vanno benissimo però se tu sei già finito nella resistenza insulinica attenzione a fare una dieta iperproteica. Comunque se mangi proteine queste sono lente da digerire, rallentano anche l’assorbimento degli zuccheri che ci sono nel tuo cibo.

Altro trucco: Aggiungi fibre

Io mangio molta verdura cruda ma perché ne sono goloso e ho scoperto che questo va benissimo, rallenta la digestione perché cruda. Se la cuoci fa bene lo stesso però hai buttato via un sacco di vitamine e le vitamine vengono tutte degradate dal calore ma le fibre che sono contenute nella verdura se le cucini vengono distrutte, spappolate. Sono molto meno efficaci per rallentare la glicemia. Quindi anche la frutta e la verdura cruda fanno un gran bene, di nuovo cibo non elaborato è il trucco per abbassare a tenere bassa la glicemia.

Mangia cibo integrale perché tutta la fibra che c’è nell’integrale fa sì che venga rallentata la digestione e quindi l’entrata nel sangue della glicemia. Mangia per esempio cibo o frutta con la buccia questa è una cosa positiva. Quindi in generale mangiare cibi il meno elaborati possibile è una cosa molto saggia e molto intelligente. Vedo qualche volta che ci sono dei cibi trattati con enzimi per far andar via il lattosio, cibi senza lattosio vanno bene, però in generale tutte queste cose aggiungono degli ingredienti agli enzimi o alterano il cibo e lo rendono molto meno efficace per la salute.

Mangia lentamente

Tenetelo presente come principio generale per abbassare la glicemia uno dei più grandi trucchi e mangiare lentamente, cosa che a me non riesce molto facile però quando ci riesco in effetti vedo che la glicemia entra nel sangue gradualmente. E’ ovvio tu mangi lentamente, tieni sempre lo stomaco con poco cibo e quel poco viene lentamente digerito ed entra senza troppi scossoni nel sangue. Anche il cibo congelato è leggermente meno glicemico. Questo non vuol dire che sia un cibo migliore perché quando lo congeli molte caratteristiche buone vengono distrutte, molte proprietà nutritive che sono positive. Quindi non è che sto consigliando il cibo congelato stavo solo elencando.

Glicemia e integratori alimentari

Ci sono molte sostanze aggiuntive negli integratori delle vitamine e dei sali minerali che aiutano a tenere bassa la glicemia. Adesso ti dò una veloce carrellata ma lo approfondiremo perché ho ricevuto molte domande. Se mi conosci sai che io sono dentro il settore degli integratori alimentari, non sto facendo pubblicità del MY Lab però è molto interessante sapere perché certe sostanze vanno a migliorare l’aspetto della glicemia. La tua capacità di tenere bassa la glicemia è una cosa molto interessante. Ho fatto esperimenti facendo a meno di prendere integratori per una settimana e ho visto che le curve glicemiche sono di 10-20 punte più alte rispetto a quando prendo gli integratori. Io ne prendo diversi e c’è una specie di effetto memoria, un effetto di accumulo e più giusto dire, cioè quando tu prendi integratori questi ti tengono tutte le sostanze che servono al tuo corpo da qualche parte nelle cellule forse vengono accumulate e aiutano appunto le cellule a tenere e a reagire bene ai picchi glicemici, tenendo bassa la glicemia.

  • Tra queste sostanze cito le più importanti, l’estratto di cannella ha un notevole potere di abbassare la glicemia (un giorno ti spiegherò perché la cosa è molto interessante adesso non volevo dilungarmi, porta pazienza).
  • La glutammina che è un aminoacido è l’aminoacido che è presente o meglio che è richiesto di più tra tutti i 21 aminoacidi. E’ quella più richiesta dal cibo tra tutti i 21 aminoacidi. E’ quella più richiesta dal corpo, se tiri fuori dal sangue 100 grammi  di aminoacidi troverai che 50 grammi sono di glutammina e gli altri 50 sono distribuiti in vario modo tra tutti gli altri venti aminoacidi, quindi la glutammina è quella che ci serve in quantità maggiore e questa ha un notevolissimo potere di tenere bassa la glicemia.
  • Il cromo il minerale di cromo aiuta il corpo a tenere bassa la glicemia
  • Il magnesio
  • L’acido alfa lipoico qualche volta chiamata vitamina enne mi pare ma comunque anche questo ha tra le sue tante buone proprietà la capacità di aiutare il corpo a tenere bassa la glicemia
  • Tutte le vitamine del complesso b sono necessarie e partecipano come co-fattori alle reazioni biochimiche per assimilare e utilizzare i carboidrati quindi quando sono carenti non sai assimilare i carboidrati e questo fa sì che il glucosio ora resti nel sangue e nelle cellule e succedono varie cose spiacevoli. Aiutano tantissimo a tenere bassa la glicemia in generale, in particolare l’acido folico chiamato anche vitamina b12 ha l’effetto di tenere bassa la glicemia. E’ stato scoperto anche il perché. Se riesco a trovare lo studio ve lo posto perché praticamente fa esprimere correttamente i geni che hai già scritti nel tuo dna su come assimilare correttamente i carboidrati ecco che quando funzionano i geni giusti per assimilare e digerire i carboidrati sei molto efficiente come corpo nel toglierli dal sangue e farli appunto entrare nelle cellule tramite vari meccanismi.
  • La vitamina d3 tanto per cambiare la vitamina d3 fa bene anche a questo. Dico tanto per cambiare, perché la vitamina d3 è la vitamina per eccellenza ci sono tremila, quattromila studi che dimostrano che va a contribuire positivamente per tutti gli aspetti della salute tra cui anche tenere bassa la glicemia. Si dice addirittura che se uno assume una certa quantità di vitamina d3 ogni giorno questo solo per l’effetto che ha sulla glicemia aiuta a perdere peso. Perdi qualche chilo solo per il fatto che assumi buone quantità di vitamina d3. Ovviamente se ti mettessi a comprare un barattolo di cannella, un barattolo di glutammina, un barattolo di cromo è tutte queste cose qua probabilmente dovresti mangiare 500 pillole al giorno. E’ chiaro che devi fare in modo di semplificarti la vita, devi prendere delle cose che siano concentrate e soprattutto l’estratto di cannella ma a me risulta abbastanza spiacevole prendere 5-6 grammi di polvere di cannella. Questo è il minimo quantitativo per avere un effetto sulla glicemia. E’ più probabile che sia conveniente prendere un estratto di cannella che va solo a darti il principio attivo necessario per abbassare la glicemia.

Mi fermo qua, approfondiremo molti di questi argomenti. Fammi delle domande e ovviamente invita amici al my LAB mi raccomando. Hai visto che è gratis, possiamo diffondere queste informazioni che sto raccogliendo, organizzando e trasmettendoti a più gente possibile. Ti saluto e alla prossima video pillola!

Questo articolo ha 0 commenti.

Lascia un commento

Chiudi il menu